,

Emergenza Terremoto: come aiutare concretamente

Come ben sapete, il terremoto del 23 ed il 24 Agosto ha devastato l’area fra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo. C’è bisogno dell’aiuto di tutti noi per fronteggiare questa emergenza. Non amiamo fatto “sciacallaggio”, per questo abbiamo atteso informazioni certe prima di parlare di questo tragico evento.

La situazione è davvero molto critica e tutti possiamo, nel nostro piccolo, dare un contributo per queste persone in enorme difficoltà. Ecco tutto quello che possiamo fare al momento.

Emergenza terremoto: cosa possiamo fare

Vogliamo condividere con voi tutte le iniziative alle quali possiamo partecipare per fornire anche solo un piccolo aiuto per aiutare le persone colpite dal sisma a risollevarsi e ripartire.

In queste ore sono molte le emergenze, e sono diverse le iniziative che si stanno diffondendo per poter dare un aiuto concreto a chi, in questo momento, ne ha davvero bisogno.

Prendiamo spunto dall’autorevole Repubblica.it per condividere tutto quello che al momento possiamo fare per inviare il nostro aiuto:

Protezione civile: la protezione civile invita la cittadinanza della zona a lasciare libere (senza password) le linee wi-fi per permettere alle persone colpite di poter comunicare. Invita inoltre a non usare il telefono se non per emergenze, in modo da mantenere le linee libere ed evitare intasamenti.

Croce Rossa Italiana ha attivato una raccolta fondi (Iban: IT40F0623003204000030631681; causale: “Terremoto Centro Italia”) e creato il numero telefonico 06 5510, dedicato al servizio donazioni, e l’indirizzo email aiuti@cri.it.

Per donare 2€: basta una telefonata o un sms al numero 45500 per effettuare una donazione di 2€ direttamente dal proprio cellullare da qualsiasi operatore telefonico.

14100356_10154761481914026_3033104195774090600_n

La raccolta del sangue. Il Centro Nazionale Sangue e le quattro associazioni di volontari italiani del sangue (Avis, Croce Rossa Italiana, Fidas, Fratres) invitano a programmare la propria donazione contattando l’associazione o il servizio trasfusionale di riferimento (gli indirizzi sono facilmente reperibili sui siti delle varie organizzazioni). Alcuni centri, come quello trasfusionale dell’Aoup di Pisa (Ospedale di Cisanello), hanno deciso di rimanere aperti per le donazioni di sangue sia il 24 che il 25 agosto, fino alle 17, con orario continuato. L’amministrazione comunale di Colleferro ha fatto sapere che il 25 e 26 agosto, presso l’Ospedale Parodi Delfino, verrà effettuata una raccolta del sangue e sarà possibile donare per tutto l’arco delle giornate.

Uber promette di rimborsare le corse a tutti coloro che si recheranno presso i centri trasfusionali degli ospedali convenzionati con l’Associazioni Volontari Italiani Sangue (sede comunale di Roma) da oggi fino a venerdì sera.

L’Associazione Alma Mater di Rieti ha messo a disposizione assistenza telefonica alle mamme per l’allattamento nell’emergenza al numero 348.4782898

L’associazione Kyanos si è invece messa in movimento raccogliendo vestiti per bimbo e neonato da mandare nelle zone colpite dal sisma (riferimento: 347.8822124)

Raccolte di cibo e vestiti in tutta Italia. Un ottimo modo per dare una mano ai terremotati è anche quello di far arrivare loro i beni di prima necessità di cui al momento hanno bisogno. Il 25 agosto i volontari della Pubblica Assistenza saranno al Parco Trenno di Milano dalle 15:30 alle 18:30 per raccogliere vestiti estivi ed invernali, coperte, prodotti per l’igiene e farmaci (generici, senza prescrizione medica) in confezioni mai aperte.

Aiutiamo Amatrice: pagina Facebook ufficiale dove trovare informazioni e l’indirizzo alla quale portare generi alimentari e di prima necessità.

Numero telefonico persone soccorse: 07 46278019

Potete trovare numerose altre iniziative sul link ufficiale di Repubblica.it seguendo questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *