,

Cosa sono e come evitare le cimici da letto

Le cimici da letto sono dei piccoli parassiti che si nutrono di sangue umano. Esattamente come dice il nome, questi ospiti indesiderati escono fuori dalle tane e pungono di notte, infestando i materassi e i letti. Ma come evitarle? Come fare se la nostra casa è infestata? Scopriamolo insieme!

Cosa sono le cimici da letto e cosa provocano

Al contrario di altri parassiti, le cimici da letto sono visibili ad occhio nudo. La loro grandezza è di qualche millimetro, hanno una forma piuttosto piatta e un colore tendenze al marroncino-rossastro.

Durante la notte escono dalle loro tane (spesso situate all’interno di prese elettriche, crepe nei muri, lacerazioni del materasso) perchè attratte dal calore sprigionato dal corpo umano da cui succhiano il sangue.

Le punture sono fastidiose e possono provocare prurito, bruciore e macchioline rosse sulla pelle, ma non sono pericolose per la salute e non sono veicolo di malattie. Tuttavia risultano piuttosto sgradevoli e, nei casi più gravi, possono anche creare reazioni allergiche nei soggetti più sensibili. E’ quindi importante eliminarle ed evitare la formazione di colonie future.

Come evitare e eliminare le infestazioni da cimici da letto

Al contrario degli scarafaggi e altri insetti, le cimici da letto non sono attirate dalla sporcizia. Le pulizie di casa approfondite, quindi, non bastano a tenerle lontane nè ad allontanarle nel caso di infestazione già presente.

L’unico modo per sradicare il problema è rivolgersi a personale esperto in disinfestazione che provvederà a vaporizzare o a spargere in casa i prodotti più adeguati. Questa operazione è di vitale importanza per cacciare via dalla tua casa tutta la colonia. Le femmine, infatti, sono in grado di deporre sino a 5000 uova alla volta!

Sperando che non capiti mai un’infestazione da parte delle cimici da letto, ti invitiamo a dare uno sguardo anche agli altri articoli dedicati alle pulizie della casa.

Qualche esempio? Scopri come pulire il rame in maniera naturale, come usare l’acido citrico e guarda i nostri consigli per risparmiare sullo scaldabagno. 

Buon proseguimento di lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *