,

Come riutilizzare i mascara vecchi

A quante di voi è capitato di trovare in mezzo ai propri trucchi un mascara inutilizzato per troppo tempo e ormai diventato secco?

Provate a diluirlo con un po’ d’acqua e farlo agire per un’ora nella speranza che torni ad essere fluido. Se ciò non dovesse accadere non buttatelo. Il mascara può essere riciclato e utilizzato per altre finalità che verranno illustrate nelle prossime righe.

Come riutilizzare i mascara vecchi.

Oggi, l’arte del riciclaggio ci insegna che è possibile riutilizzare e far tornare utile qualsiasi tipo di oggetto. Perfino i trucchi, amici fedeli delle donne che non mancano mai nemmeno nelle loro borse.

  • Quando il mascara non è più utilizzabile come cosmetico, prima di buttarlo via conservate il pennellino. Rimuovetelo dagli eccessi di trucco con un fazzoletto di carta finché non vi saranno più residui. A quel punto vi potrà tornare utile per pettinare le ciglia e le sopracciglia, soprattutto per chi ce le ha abbastanza folte e deve tenerle spazzolate e ferme.
  • Lo scovolino del mascara si presta bene per la rimozione delle cuticole dalle unghie e delle pellicine. E’ sufficiente applicarci qualche goccia del prodotto tipico per la manicure, lasciarlo agire per alcuni minuti e risciacquare tutto. Le mani torneranno ad essere più belle e curate.
  • Avete un ciuffo ribelle in testa e non volete esagerare con la lacca? Non vi preoccupate. Spruzzate un po’ di lacca sullo scovolino del mascara e passatela sulle ciocche interessate. I vostri capelli torneranno ordinati in un batter d’occhio e i capelli elettrizzati spariranno.
  • Uno dei problemi principali di chi ha i capelli tinti è la ricrescita. Con il pennello del mascara è possibile coprire le radici bianche applicandoci la tinta prima di agire sulla lunghezza.
  • Con il pennello di un vecchio mascara tutto è possibile. Anche rimuovere la polvere dagli spazi molto stretti che separano i tasti della tastiera del computer.

Clicca qui per scoprire tutte le altre novità sui mascara e su come acquistarli.

Leggi anche: Sapone di Marsiglia: scopri i suoi utilizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *