, ,

Come risparmiare sul riscaldamento

Come risparmiare: consigli utili per ridurre il costo della bolletta del riscaldamento

Le spese relative al riscaldamento dell’ambiente domestico e di lavoro sono tra quelle che maggiormente pesano sulla bolletta, ma di cui è impossibile fare a meno.

Come risparmiare quindi?

Un utilizzo razionale dei termosifoni e un pizzico di buon senso, possono contribuire a ridurre i costi della bolletta in maniera considerevole: ecco qualche consiglio a riguardo.
Coprire i termosifoni con tessuti o mobili è controproducente, in quanto ciò impedisce un’ottimale dispersione del calore nella stanza, che pertanto resterà fredda e meno accogliente del previsto.

Le finestre non vanno mai aperte quando il riscaldamento è acceso, onde evitare la dispersione del calore all’esterno, così come sarebbe preferibile chiudere le persiane o le serrande appena fa buio, per la stessa ragione.


Ritorna all’articolo >> Come risparmiare in modo concreto (funziona!)


Ricordate di areare le stanze solo a termostato rigorosamente spento.

Un’altra buona soluzione, se possibile, è quella di chiudere i termosifoni nelle stanze della casa che non vengono utilizzate, un’accortezza che aumenta il comfort nei punti più vissuti e contribuisce a ridurre gli zero sulla bolletta.
Infine la manutenzione: la regolare pulizia e la revisione dell’impianto di riscaldamento, riservati al personale specializzato, non solo sono il primo passo per mantenerlo e farlo durare a lungo, ma anche accorgimenti essenziali affinché esso possa funzionare al meglio, consumando il minimo.

Come risparmiare abbassando la temperatura. Come regolare il termostato

Gli ambienti surriscaldati non fanno bene né alla salute né al portafoglio, per cui non occorre regolare il termostato dei termosifoni alla temperatura massima.

Il termostato non dovrebbe superare i 18-19 gradi, invece dei 20-22 che di solito vengono preferiti; la temperatura interna rimane sufficientemente calda, ma i consumi diminuiscono drasticamente.

Nei periodi di gelo o se siete particolarmente freddolosi, usate abiti comodi ma caldi quando siete in casa: vestaglie, capi in pile, maglioni e felpe vi faranno sentire di meno l’esigenza di alzare la temperatura, impedendovi di armeggiare continuamente col termostato.

Come risparmiare sul riscaldamento grazie ad interventi strutturali

Affinché l’impianto di riscaldamento funzioni bene consumando il minimo, è fondamentale che la casa sia perfettamente adatta allo scopo. Pochi interventi strutturali, a costi contenuti e subito recuperabli, sono sufficienti a migliorare il rendimento di qualsiasi impianto di riscaldamento, che sia a termosifoni o di qualsiasi altro tipo.

Innanzitutto i doppi vetri: facili da installare, renderanno l’ambiente di gran lunga più impermeabile ai rumori e agli sbalzi di temperatura, con risultati eccellenti riguardo alla dispersione di calore interno, che in pratica verrà quasi azzerata.

Infine i pannelli isolanti (soprattutto in sughero, un materiale leggero ed efficace) per le pareti esterne; se proprio non volete installarle su tutte le pareti per limitare la spesa, agite prima su quelle rivolte a nord, che sono sempre le più fredde.

Insomma, come vedete, i consigli su come risparmiare sul riscaldamento riducendo i costi della bolletta sono semplicissimi da mettere in pratica, ma voi stessi vi sorprenderete della loro utilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *