,

Come risparmiare acqua

Come ridurre gli sprechi di acqua

Complice la crisi, la voglia di risparmiare si fa più forte. Alle famiglie che hanno fatto dell’eliminazione degli sprechi il pilastro portante del loro stile di vita, si accostano i giovanissimi che, sempre più attratti dalle nuove correnti di filosofia orientale, impostate sul rispetto dell’ambiente e sulla conservazione del benessere del pianeta per le generazioni future, trovano nuovi modi per riciclare il superfluo e ridurre il consumo di acqua.

Accade, infatti, che questa risorsa, data a lungo per scontata e spesso sprecata, sia stata rivalutata e nuovamente apprezzata: se è vero che quello in cui vive l’uomo è il pianeta blu, allora occorre trovare dei metodi innovativi che permettano di tagliare gli sprechi e rispettare l’ecosistema. Ecco, quindi, una guida da seguire, per imparare come risparmiare sulla bolletta dell’acqua in maniera semplice e pratica.

Come risparmiare acqua

Come risparmiare acqua: accorgimenti quotidiani

Occorre, anzitutto, dire che le più recenti statistiche hanno dimostrato che il consumo di acqua degli europei supera notevolmente il consumo fatto dalle popolazioni degli Stati orientali. Ciò significa che vivere consumando meno acqua è possibile, senza per questo rinunciare a soddisfare le proprie esigenze. Un primo passo per ridurre i consumi in casa può essere quello di controllare le tubature e i vari rubinetti presenti in bagno o nella lavanderia. Accade spesso, infatti, che i rubinetti siano troppo vecchi e che le guarnizioni non riescano a fermare il flusso di acqua. Cambiarle, significa fare un piccolo investimento a tutto vantaggio del portafogli.

Un altro metodo da mettere in pratica per ridurre le spese della bolletta dell’acqua può essere quello di preferire la doccia al bagno. Chi vuole imparare come risparmiare questa preziosa risorsa deve infatti sapere che fare il bagno comporta un consumo di acqua superiore anche dell’ottanta per cento rispetto al necessario.

E’ possibile ridurre gli sprechi imparando a riciclare l’acqua già usata per le faccende domestiche o per cucinare: si può raccogliere l’acqua di scarico della lavatrice in un secchio e usarla per pulire il wc o riciclare l’acqua usata per far bollire la pasta per lavare i capi delicati.
Riciclare non è l’unica soluzione: è possibile risparmiare sulla bolletta imparando a lavarsi chiudendo l’acqua durante le fasi di insaponatura e sciacquandosi velocemente.
E’ consigliabile lavare i vestiti in lavatrice solo a pieno carico: così facendo, l’acqua necessaria per il risciacquo sarà sfruttata a pieno, lavando a fondo i capi.

Tagliare gli sprechi per risparmiare acqua in bolletta

Quelli elencati sono solo alcuni dei metodi utili per imparare come risparmiare l’acqua e ridurre gli sprechi in bolletta. Se riciclare è la nuova frontiera del vivere verde, trovare dei metodi su come risparmiare può essere un modo per migliorare il pianeta e ottenere un doppio guadagno, che sia, al tempo stesso, economico ed etico. Mettendo in pratica questi consigli è possibile tagliare le spese superflue e notando un risparmio sin dai primi mesi, contribuendo a rendere l’ambiente migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *