, ,

Come richiedere la surroga del mutuo e risparmiare

Le spese per il mutuo pesano sul bilancio mensile di molte famiglie ma c’è una soluzione per risparmiare: chi ha sottoscritto un mutuo per l’acquisto della casa di abitazione diversi anni fa può approfittare del ribasso dei tassi di interesse e spostare il proprio mutuo verso un’altra banca. Ecco come richiedere la surroga del mutuo.

Cos’è la surroga del mutuo

La surroga del mutuo è una procedura che permette a chi è titolare di un mutuo ipotecario di trasferirlo a costo zero presso un’altra banca. La surroga è stata introdotta dal Decreto Bersani nel 2007 e può essere richiesta tutte le volte che si vuole, senza limiti.

Spetta alla banca che accetta la richiesta di surroga occuparsi dell’estinzione del mutuo contratto con la banca iniziale e la gestione di tutte le pratiche amministrative e burocratiche. L’unica cosa che deve fare il cliente è individuare la banca con l’offerta migliore!

Leggi anche: Miglior Mutuo: come trovare l’offerta migliore

Come richiederla e quanto si risparmia

Se sei interessato a surrogare il mutuo perché hai trovato una banca che propone tassi di interesse più bassi fissa un appuntamento in filiale e porta con te:

  • contratto di mutuo
  • nota di iscrizione dell’ipoteca
  • una o più buste paga
  • dichiarazione dei redditi
  • documento di identità
  • codice fiscale.

Se la banca, una volta valutata la tua richiesta, accetterà di concederti il finanziamento, si occuperà di estinguere il mutuo che hai contratto in origine e ne accenderà uno nuovo, per l’importo e la durata residua concordati.

Ti stai chiedendo quanto puoi risparmiare? Sappi che attualmente i tassi di interesse sono al minimo storico, sia che tu scelga un mutuo a tasso fisso, variabile o misto. I tassi effettivamente applicati dipendono dall’importo del mutuo sottoscritto, dal valore dell’immobile, dalla condizione lavorativa del richiedente, dal suo reddito mensile, ecc., ma si può comunque fare una valutazione di massima. Gli interessi applicati ai mutui a tasso fisso sono generalmente sotto al 4%, con offerte che arrivano a sfiorare il 3%, mentre per i mutui a tasso variabile si scende ancora, con percentuali che oscillano attorno al 2%, con alcune proposte che scendono anche sotto a questa soglia. A questo link trovi una guida completa a cura del sito de IlSole24Ore che sintetizza l’argomento.

A conti fatti, richiedendo la surroga del mutuo, si possono risparmiare anche più di 20.000 euro. Cosa aspetti ancora? Richiedi subito informazioni alle banche più vicine a te!

Leggi anche: Come e quando rinegoziare il mutuo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *