,

Come fare le pesche sciroppate

Le pesche sciroppate sono un goloso dessert abbinabile a numersi dolci: possiamo metterle nel gelato, nelle nostre crostate oppure possiamo gustarle così come sono! Ma come si preparano le pesche sciroppate?

Come fare le pesche sciroppate in casa

Preparare le pesche sciroppate in casa non è assolutamente difficile, anzi! Ti stupirai di come la loro preparazione casalinga sia semplice. Scopri insieme a noi la ricetta per preparare delle gustose pesche sciroppate.

Gli ingredienti e la ricetta servono a realizzare 2 vasetti da 500 grammi l’uno.

Ingredienti

  • – 1 kg di pesche
  • – 400 grammi di zucchero
  • – 1 litro di acqua

Preparazione

Lavate accuratamente le pesche e mettete in una pentola piena di acqua e fatele bollire per circa 2 minuti. Trascorso questo tempo, aiutandovi con un mestolo, toglietele dall’acqua e lasciatele scolare e raffreddare per alcuni minuti.

Aiutandovi con un coltello, eliminate la buccia delle pesche che dopo la bollitura verrà via senza troppa difficoltà. Una volta sbucciate le pesche, tagliatele a metà e togliete il nocciolo interno.

Realizzazione della conserva di pesche

A questo punto potete inserire le pesche tagliate a metà all’interno di barattoli di vetro sterilizzati; in una pentola a parte, versate l’acqua ed i 400 grammi di zucchero e mettete a scaldare sul fuoco. Mescolate spesso e fate bollire l’acqua per un paio di minuti.

Il composto che avrete realizzato sarà il vostro sciroppo che dovrete versare all’interno dei barattoli fino a ricoprire completamente le vostre pesche. Chiudete ermeticamente i barattoli e metteli sotto sopra lasciandoli raffreddare per far fuoriuscire l’aria presente al loro interno.

Quando i barattoli saranno raffredati, dovrete inserirli in una pentola piena d’acuqa (alta abbastanza da contenere i vostri barattoli) e fateli bollire per circa 30 minuti. Terminata la bollitura, lasciate raffreddare completamente i vasetti prima di toglierli dalla pentola, lavarli ed etichettarli!

Le vostre pesche sciroppate sono ora pronte!

Potrebbe piacerti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *