Combatti il caldo bevendo

La parola estate ci fa pensare al mare, al sole, alle vacanze…e al caldo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o scorrendo la pagina per visualizzarlo correttamente.

Con l’arrivo dell’estate, infatti, la temperatura si alza, arrivando anche oltre i 35° – 40°C durante la giornata: questo può comportare rischi per la salute, se non viene affrontato nella maniera corretta.

La parola chiave per affrontare il caldo è ACQUA: è fondamentale dare al nostro organismo i liquidi di cui ha bisogno, cioè mantenere un buon livello di idratazione. Pensiamo solo a quanto si suda, d’estate: attraverso il sudore il nostro corpo perde acqua e sali minerali, che vanno quindi reintegrati bevendo.

I nutrizionisti consigliano di bere molto durante tutto l’anno, perchè un organismo ben idratato è più sano, funziona meglio e si sente meglio: questo comportamento salutare diventa irrinunciabile durante l’estate, quando il caldo fa sì che le scorte di acqua all’interno del nostro corpo si esauriscano molto più in fretta.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o scorrendo la pagina per visualizzarlo correttamente.

Bere almeno 8-10 bicchieri d’acqua al giorno aiuta ad evitare situazioni pericolose come la disidratazione o il colpo di calore, oltre che a ridurre fenomeni come la ritenzione idrica e a migliorare l’aspetto della nostra pelle, che apparirà giovane e fresca.

Potrebbe piacerti anche:

Acconciature capelli lunghi per il rientro a scuol... La scuola sta per ricominciare, ed ogni ragazza desidera essere perfetta per l'occasione. Abbiamo raccolto alcune idee trovate in rete per...
Scegliere l’abito da sposa in base al fisico Una delle regole da seguire per essere davvero perfette nel giorno del sì è scegliere l'abito da sposa in base al fisico. Ogni fisico ha delle caratte...
Cos’è la ossigenoterapia viso? Una delle cause dell'invecchiamento cutaneo è la difficoltà di sfruttare al meglio l'ossigeno per produrre e rinnovare le cellule dell'epidermide. Gr...
Pubblicità:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o scorrendo la pagina per visualizzarlo correttamente.

IN QUESTO ARTICOLO PARLIAMO DI:


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Clicca su Accetto o scorri la pagina. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi