,

25 aprile festa della liberazione

Il 25 aprile è con ogni probabilità la data più importante che ha segnato la storia del ‘900 d’Italia: proprio in quel giorno del 1945 le forze partigiane ricevettero l’ordine di attaccare gli ultimi presidi nazi-fascisti presenti al nord, di fatto liberando l’Italia dal regime.

Questo è il motivo per il quale il 25 aprile si celebra la festa della liberazione.

Festa della liberazione: un po’ di storia

La festa della liberazione è stata istituita già dall’anno successivo: il 25 aprile è da allora festa nazionale. In ogni città d’Italia si organizzano manifestazioni per rendere omaggio ai partigiani – donne e uomini – che hanno restituito la libertà al nostro Paese.

Proprio le donne hanno avuto un ruolo cruciale nella Resistenza, aiutando le brigate e i gruppi partigiani, raccogliendo fondi, medicine e cibo e svolgendo sul territorio propaganda antifascista e azioni militari.

Alle donne partigiane spettava anche la cura e l’assistenza dei feriti e, alle cosiddette staffette, era affidato il compito di fare da tramite tra i diversi gruppi di lotta e le famiglie dei partigiani.

Leggi anche: Giornata internazionale della donna – festa della donna 

Il 70° anniversario della festa della liberazione

Quest’anno si celebra il 70° anniversario della liberazione e sono tante le iniziative organizzate da nord a sud per festeggiare.

Anche in TV si possono seguire speciali e approfondimenti dedicati alla Resistenza: la programmazione di Iris, ad esempio, include per tutta la settimana tanti film che raccontano quegli anni di guerra, resistenza e, infine, libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *